Nutrizione del cane e qualità del mantello

Generalmente la lucentezza e la morbidezza del mantello del cane e del gatto riflettono lo stato di salute e l’equilibrio dietetico.

Infatti la saggezza popolare dice «che un cane è sano perché ha un bel pelo».

In che modo la nutrizione del cane influenza la qualità del mantello?

La nutrizione aiuta a mantenere le qualità naturali del pelo e migliora anche le difese cutanee nei confronti di alcune patologie infiammatorie della cute.

Con l’alimentazione commerciale generalmente non si assiste all’instaurarsi di patologie carenziali a meno che la qualità inadeguata degli ingredienti provochino uno squilibrio nutrizionale specialmente per quel che riguarda l’apporto di amminoacidi ed acidi grassi essenziali.

Il bulbo del pelo è costituito per il 90% da proteine per cui la loro carenza o di alcuni amminoacidi può provocare la comparsa di un pelo fragile, opaco, un rallentamento nella sua crescita od addirittura accelerarne la perdita.

Le proteine più importanti sono la metionina e la cisteina, vitali per la sintesi del pelo e la cheratinizzazione, sono generalmente presenti in quantità adeguate nelle fonti proteiche di origine animale e difficilmente mancano nella dieta quotidiana del cane e del gatto.

Importanza notevole ha il valore biologico delle fonti proteiche, ovvero la presenza di un apporto sufficiente di amminoacidi essenziali.

Le sostanze minerali come ferro, rame, iodiozinco sono collegati alle sintesi cutanee mentre la fenilalanina e la tirosina, essendo precursori della melanina, giocano un ruolo importante nella colorazione del pelo: ad esempio la carenza di tirosina provoca una variazione di colore del mantello nero verso riflessi rossastri, mentre i gatti fulvi diventano più chiari.

La lucentezza del pelo è legata alla composizione del sebo ovvero a una miscela di cere e lipidi che vengono secreti dalle ghiandole sebacee. Questi lipidi sono razza e specie specifici ma la loro produzione è influenzata dalla dieta. Sono soprattutto gli acidi grassi polinsaturi omega 6 che mantengono una cute flessuosa ed in sinergia con lo zinco aiutano a mantenere la lucentezza del pelo ed una idratazione cutanea corretta.

La fonte alimentare di tali acidi grassi sono gli oli vegetali e l’olio di pesce che insieme ai grassi animali vengono integrati nella dieta con l’aggiunta di vitamina E per evitarne il processo di ossidazione.

Gli acidi grassi polinsaturi omega 3 invece hanno un’importante ruolo nel ridurre il prurito ed i processi infiammatori aiutando a ridurre sensibilmente il dosaggio di corticosteroidi nella terapia.

Infine parliamo delle vitamine: la Vitamina A che ha influenza notevole sulla cheratinizzazione e sulla produzione della  forfora aiutando a combattere la desquamazione cutanea e la seborrea caratterizzata da mantello opaco, odore nauseabondo, forfora spessa ed otite seborroica.

Le vitamine del gruppo B, principalmente la biotina e l’acido folico, che potenziano gli effetti sulla lucentezza, l’integrità cutanea e una diminuzione della perdita del pelo. La fonte principale di vitamine del gruppo B è data dal lievito di birra.


Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo!



SU DI ME

Ciao, mi chiamo Cristina, farmacista, ma da anni dedico ogni istante del mio tempo libero a studiare questa dolcissima razza.
Ringrazio Francesco Di Pietro, proprietario dell’allevamento Domus Aventina, per aver avuto fiducia in me, per avermi affidato 3 meravigliosi Cavalier King e per i tanti insegnamenti che mi ha dato in questi anni, insegnamenti che sono stati la base sulla quale si è sviluppata la passione per questa razza meravigliosa.


Ti potrebbero interessare

Ultimi articoli

  • Riconoscere la Dermatite
    Test per cani con dermatite da stampare e portare al veterinario
  • Malassezia: infezioni nel cane
    Infezione da Malassezia nel cane: cause, sintomi, fattori che la favoriscono, localizzazione, diagnosi, prevenzione.
  • La Processionaria
    Riconoscere la processionaria per evitarla. Sintomi da contatto. Come limitare i danni.Ciclo biologico. Normativa.
  • La Regina Vittoria e Dash
    Il film “The Young Victoria” produttore Martin Scorsese, prima uscita nel Regno Unito il 6 Marzo 2009, interpretato da Sarah Ferguson, Emily Blunt e Rupert Friend, ha riacceso l’interesse per la regina Vittoria (1819-1901) la più lunga monarchia della Gran Bretagna. “The Young Victoria”, come suggerisce il titolo, racconta la storia della regina Vittoria nella …

    Leggi tutto La Regina Vittoria e Dash

  • Integratori alimentari per la salute del mantello
    La salute del pelo, la muta stagionale e l’uso di integratori alimentari. Struttura e caratteristiche del mantello. Lievito di birra Biotina Acidi Grassi Polinsaturi Olio di semi di lino Olio di Borragine Olio di ribes nero Quale integratore scegliere?